Drouot.com>Arti del mondo

Arti del mondo

Nella top ten delle aste, le arti primitive non sono le ultime.Questi tesori d'arte africana, americana e oceanica venduti all'asta hanno affascinato i collezionisti da andré breton a pablo picasso, da pierre vérité a jacques kerchache, che ha contribuito a portare le produzioni di questi popoli considerati "senza scrittura e senza storia" al louvre nel 2000, in previsione dell'apertura del museo quai branly di parigi. "i capolavori di tutto il mondo nascono liberi e uguali", ha detto questo appassionato di questi oggetti magici provenienti dai quattro angoli del globo: africa (costa d'avorio, repubblica del congo, repubblica democratica del congo, nigeria, angola, burkina-faso, gabon, madagascar ...), oceania (papua nuova guinea, isole marchesi, isole cook, isole salomone, nuova zelanda, polinesia ...) Le americhe (taino dalle isole dei caraibi, inuit dal golfo di alaska) e insulinde (borneo, indonesia ...). Anche se hanno tardato ad acquisire lo status di opere d'arte, dal 2000, le arti primitive sono al centro delle aste online (sacre), che si tratti di maschere dogon, statue fang o figure reliquiario mbulu ngulu kota; ciondoli maori o sculture eschimesi...

Vedi altro

Lotti consigliati

BUSTO DI UNA STATUA DI UN GRANDE GOVERNATORE DI SAÏS IN GRAUWACKE Arte egizia, Sais, Periodo Tardo, seconda metà della dinastia XXVI Statua frammentaria appartenente a un grande governatore di Sais il cui nome è scomparso nella lacuna, presentato in forma di busto, a torso nudo, con una parrucca liscia, appoggiato a un pilastro su cui sono incise tre colonne di iscrizioni geroglifiche. Molto ben lucidato. Crepe visibili. Altezza 31 cm (max.) Provenienza : Probabilmente proveniente dal tempio di Neith a Saïs; Collezione dell'ex comandante Sir John Francis Whitaker Maitland (1903-1977); La sua vendita, Sotheby's, Londra, 30 aprile 1935, descritta come lotto n. 24 con la riproduzione della lastra III del lotto n. 22; Consegnato agli archivi da Sir Alan Gardiner in occasione di questa vendita; Collezione del Dr. F., Svizzera, dagli anni 1960; Quindi ereditato dal proprietario corrente, l'insieme Collezione privata parigina Busto di governatore egiziano in graywacke, Sais, periodo tardo, seconda metà della XXVI dinastia Provenienza : Probabilmente proveniente dal Tempio di Neith a Sais; Ex collezione del comandante Sir John Francis Whitaker Maitland (1903-1977); Vendita della collezione, Sotheby's, Londra, 30 aprile 1935, descritto come lotto n. 24 con riproduzione sulla lastra II del lotto n. 22; Consegnato da Sir Alan Gardiner in occasione di questa vendita; Collezione del Dr. F., Svizzera, dagli anni '60; Poi per eredità all'attuale proprietario, collezione privata parigina. La figura, che porta una parrucca con una borsetta, doveva essere vestita con un semplice perizoma. Ciò che resta delle iscrizioni sul supporto posteriore può essere ridotto a estratti di un Appello ai passanti. In esso l'uomo dichiara la sua fedeltà al santo patrono di Sais, Neith, ricordando che "chi devia dal suo cammino è destinato a essere condannato". Dopo essere stato in possesso di Sir John Francis Whitaker Maitland (1903-1977), l'oggetto fu messo in vendita da Sotheby's a Londra il 30 aprile 1935; è indicato come lotto 24 nel catalogo, dove la sua descrizione è accompagnata da una fotografia, riprodotta a pl. III, che è in realtà quella del lotto 22. In questa occasione, alcune iscrizioni furono copiate da Sir Alan Gardiner (1879-1963), il famoso egittologo inglese, il che conferma la sua presenza in questa vendita (Gardiner, Notebook 126, p. 12).

Stima 25.000 - 35.000 EUR