DROUOT
martedì 25 giu a : 17:30 (CEST)

Belle Arti, Antiquariato e Gioielli (Parte I)

Nagel Auktionen - +49711649690 - Email

Neckarstrasse 189-191 D-70190 Stuttgart, Germania
Informazioni Condizioni di vendita
Live
Iscriversi all’asta
153 risultati

Lotto 3009 - Raro anello d'onore apostolico, cosiddetto anello papale Roma, probabilmente XV o XVI sec. circa 5x5,2x2,6 cm, diametro interno circa 2,1 cm Bronzo dorato. Anello monumentale con bordi appiattiti, su entrambi i lati della parete superiore il sudario della Veronica con il volto di Cristo e le chiavi incrociate con diadema, oltre ai busti dei quattro evangelisti. Il rivestimento in pietra è andato perduto. 277,0g. Doratura parzialmente sfregata. Collezione privata di Stoccarda, acquisita da Albrecht Neuhaus, Würzburg (ca. 1993). Letteratura: Yvonne Hackenbroch: Renaissance Jewellery, Monaco di Baviera 1979; per la tipologia, si veda la Fig. 137, che mostra un Papstring dal design simile della collezione del Museo Nazionale Bavarese di Monaco. Il nome Papstring è apparentemente fuorviante, poiché questo tipo di anello non è l'anello pontificio del Papa, il cosiddetto Fischerring. I ricercatori non sono ancora riusciti a trovare un'interpretazione precisa di questi "anelli papali". Si presume che si tratti di anelli d'onore conferiti dal Papa o dalla Curia e portati a Roma dai pellegrini del XV e XVI secolo come dono prezioso. Un'altra teoria è che questi anelli sovradimensionati fossero una sorta di legittimazione per i corrieri papali di alto rango. Anelli di questo tipo sono noti soprattutto a partire dal XV e XVI secolo. Vari esempi si trovano in importanti collezioni come i Musei Vaticani, il Metropolitan Museum e il Museo Nazionale Bavarese.

Stima 5 000 - 7 000 EUR

Lotto 3042 - Anello neorinascimentale 1890 circa RM 65 Oro giallo 14ct (RFA). Smalto opaco in turchese, rosso, bianco e nero. La rotaia con fregi decorativi intorno ai lati, volute traforate con terminali a sfera sui lati, la testa a forma di baldacchino con scanalature laterali e volute sui bordi, sollevata in una montatura curva leggermente combaciante con uno smeraldo rettangolare sfaccettato. La parte inferiore è elaborata con un motivo a croce. Circa 20,0 g. In ottime condizioni, con minimi segni di usura e smalto minimamente perso. Collezione privata della Germania meridionale, acquisita da Albrecht Neuhaus. Letteratura: Erich Steingräber: Alter Schmuck, Monaco 1958, per il tipo vedi p. 130, fig. 227. Yvonne Hackenbroch: Renaissance Jewellery, Monaco di Baviera 1979, per il tipo cfr. figg. 451 - 458. Il presente anello è un esempio impressionante della grande abilità degli orafi storicisti. È stato certamente modellato su un anello rinascimentale destinato all'uso di corte. Come gli anelli rinascimentali del Museo Nazionale Bavarese di Monaco di Baviera, provenienti dal tesoro dei conti palatini del Palatinato di Zweibrücken. Uno degli orafi più impressionanti della fine del XIX secolo fu Reinhold Vaster di Aquisgrana. Egli produceva gioielli d'oro con smalto alla perfezione. Alcuni dei suoi lavori erano così impressionanti che spesso venivano acquistati come originali da molti musei rinomati. Un'ampia collezione di gioielli provenienti dal laboratorio di Vaster, oltre a numerosi disegni, si trova oggi al Victoria and Albert Museum di Londra.

Stima 8 000 - 12 000 EUR