DROUOT
domenica 23 giu a : 15:00 (CEST)

Auto d'epoca - Vendita estiva

Aguttes - +33147455555 - Email CVV

6, rue Jean-Oestreicher 75017 Paris, Francia
Exposition des lots
vendredi 21 juin - 10:00/18:00, Espace Champerret
samedi 22 juin - 10:00/18:00, Espace Champerret
dimanche 23 juin - 09:00/12:00, Espace Champerret
Informazioni Condizioni di vendita
Live
Iscriversi all’asta
80 risultati

Lotto 7 - Mercedes-Benz 2000 230 SLK (R170) - État neuf, moins de 2 150 km au compteur ! - Documento di immatricolazione francese Telaio n. WDB1704491F210240 In condizioni perfette, la SLK che vi presentiamo è senza dubbio l'auto con il minor chilometraggio al mondo! Consegnata nuova in Francia alla concessionaria Mercedes-Benz di Longchamps, il giorno del nostro test drive aveva percorso meno di 2.150 km. Originale al 100%, tutto sembra come nuovo; la carrozzeria non è mai stata riverniciata, la pelle dell'abitacolo è impeccabile, così come il cruscotto e le plastiche delle parti articolate, i pneumatici sono i Pirelli originali, ma se le strutture sono in buone condizioni, dovranno essere sostituiti. Equipaggiata con il facelift di fine anni 2000, la nostra SLK è spinta da un motore 4 cilindri sovralimentato da 2,3 litri che sviluppa 193 CV; con un peso di 1.385 kg, è capace di prestazioni di tutto rispetto con un tempo da 0 a 100 km/h di 7,2 secondi e un consumo medio di 13,5 l/100 km in città e 7 l/100 km su strada aperta. Concorrente della BMW Z3 lanciata qualche anno prima, la SLK è la prima del suo genere a riproporre il concetto di coupé/cabriolet con un tetto rigido retrattile chiamato da Mercedes Vario-roof; il tetto, azionato elettricamente, si ritrae nel bagagliaio in 25 secondi e occupa la parte superiore del bagagliaio, lasciando 145 litri di volume per i bagagli. Un'auto giovane con un prezzo in crescita che deve essere ritirata con urgenza! I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 12 000 - 18 000 EUR

Lotto 9 - 1993 PEUGEOT 306 1.8 Couleur et Matière - Documento di immatricolazione francese L'auto che presentiamo è l'unico prototipo prodotto dal reparto Couleur & Matière del centro stile Peugeot; un primo esemplare le cui linee sono esaltate dal colore giallo Luxor che sarà utilizzato sulla 406 Coupé nel 1997. Provenienza eccezionale: conservata nelle riserve dell'Aventure Peugeot Citroën per la maggior parte della sua vita, poi per oltre un anno nella collezione personale del batterista del Trust. La carrozzeria è ben conservata ed è stata migliorata dall'attuale proprietario, ma gli interni non sono perfetti e presentano i pochi difetti di un'auto presentata ai principali saloni dell'automobile. Gli esclusivi rivestimenti in pelle tono su tono sono di altissimo effetto e la capote nera è dotata di un copri capote giallo pied-de-poule che può essere montato come extra! Con meno di 900 km all'attivo al momento della stesura del presente documento, questa 306 Cabriolet è certamente una delle auto con il chilometraggio più basso al mondo; nonostante ciò, è in ottime condizioni operative e il nostro test drive per le strade di Parigi è stato molto probante; recente revisione generale... Questa è probabilmente l'unica occasione che avrete per acquistare un pezzo così importante della storia Peugeot, soprattutto quando è in circolazione e regala così tanto piacere a chi la guida! I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita. Si prega di notare che è indispensabile contattare la casa d'aste e registrarsi prima di fare offerte su questo lotto. Nessuna offerta sarà convalidata senza la preventiva registrazione.

Stima 18 000 - 24 000 EUR

Lotto 10 - 1983 Audi Ür-Quattro WR - Documento di immatricolazione francese Venduto senza ispezione tecnica Telaio n. WAUZZZ85ZEA900228 Un'icona della storia dell'automobile, la prima coupé sportiva prodotta in serie con trazione integrale; un'efficienza eccezionale per un monumento degli anni '80. un monumento degli anni '80 Prestazioni di alto livello: motore turbo a 5 cilindri da 2,1 litri da 200 CV, trazione integrale, bloccaggio del differenziale, cambio a 5 marce. cambio a 5 marce; look unico: paraurti speciali, assetto e parafanghi più larghi, spoiler posteriore, cerchi in alluminio Ronal, adesivi Quattro, tachimetro digitale Quattro, tachimetro digitale (anno di modello 1984) Si dice che questa vettura sia stata di proprietà del famoso ciclista da corsa e poi direttore sportivo Cyrille Guimard (7 Tour de France vinti come direttore sportivo! de France come direttore sportivo!), prima che gli venisse rubata, e l'attuale proprietario l'ha riacquistata dalla compagnia di assicurazione assicurazione una volta recuperata... Comprata veramente in garage, questa rara e desiderabile Ur-Quattro da restaurare o da rimettere in funzione è in splendide condizioni originali, beneficia di un motore non bloccato, di una carrozzeria generalmente sana e appare completa; si noti che alcuni elementi, tra cui l'impianto di scarico e i freni, sono smontati (parti presenti). Una rara opportunità di acquistare una leggendaria Quattro Coupé nel bellissimo colore Amazon. I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 20 000 - 30 000 EUR

Lotto 13 - 1982 Ferrari 308 GTSi Kit Kamei - Documento di immatricolazione francese Venduto senza ispezione tecnica Numero di telaio ZFFAA02A7C0039441 L'esemplare che presentiamo è una delle ultime GTSi prodotte per il 1982. 51.263 miglia all'orologio; venduta nuova negli Stati Uniti, è stata immatricolata per la prima volta il 1° luglio 1982. Immatricolata in Francia nel 1989, è stata acquistata dall'attuale proprietario nel 2015; riverniciata diversi anni fa, la carrozzeria sfoggia ancora l'originale livrea giallo Stradale, mentre gli interni sono in generale buone condizioni, nonostante il tessuto del rivestimento del tetto "targa" si sia allentato nel corso degli anni. Abbastanza rara da meritare una menzione, è stata equipaggiata con un kit del preparatore tedesco Karl Meier: il paraurti è stato sostituito da una lama anteriore che comprende le luci di parcheggio e la griglia del radiatore; nessun'altra modifica è stata apportata al motore o al cambio. Le linee originali disegnate da Léonardo Fioravanti sono senza tempo e hanno segnato la sua epoca, il sistema di iniezione Bosch K-Jetronic che alimenta il V8 a carter secco a 90° di 2.927 cm3 produce 214 CV e una coppia di tutto rispetto di 243 Nm, per un peso di circa 1.300 kg e una velocità massima di 240 km/h. Una volta revisionata, quest'auto piacerà senza dubbio ai collezionisti in cerca di una delle Ferrari più iconiche degli anni '80. degli anni '80 SENZA RISERVE I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 55 000 - 75 000 EUR

Lotto 14 - 2009 Ferrari 612 Scaglietti One to One - Documento di immatricolazione francese Numero di telaio ZFFJY54B000165406 Dopo 4 anni di regno incontrastato nel segmento delle vetture sportive a 4 posti, la Ferrari dà nuova vita alla 612 con la versione "One to One", riservata a una clientela d'élite appositamente invitata in fabbrica per configurare la propria vettura; a questo programma si aggiungono numerose migliorie: introduzione del cambio semiautomatico sequenziale F1 a 6 marce, freni carboceramici, scarico sportivo, cerchi Stradale e persino il tetto fotocromatico della Superamerica! Destinata al noleggio durante il suo primo anno di vita, la nostra vettura è un autentico esemplare di prima mano appartenuto al garage di un importante collezionista. La configurazione è di rara eleganza, combinando il Grigio Silverstone con gli interni in Grigio Scuro Daytona e beneficiando di un'ampia documentazione che comprende il modulo d'ordine, la fattura d'acquisto e il documento di immatricolazione provvisorio. L'auto è in buone condizioni generali, ma con alcune scheggiature di vernice; tappezzeria Daytona in buone condizioni, impianto audio Bose opzionale, sfondo giallo del tachimetro, kit di attrezzi e kit di sopravvivenza ancora presenti, ma senza libretto di manutenzione. Meno di 56.000 km sul contachilometri, manutenzione effettuata fino al 2018, revisione generale degli ingranaggi e cambio della distribuzione. e cambio della distribuzione richiesto Valutazione estremamente interessante per la 612 più ricercata: un futuro oggetto da collezione da non perdere! Le schede del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 60 000 - 80 000 EUR

Lotto 15 - 2003 Ferrari 360 Spider F1 - Documento di immatricolazione francese Numero di telaio ZFFYT53B000133106 Nel 1999, la Ferrari presentò al Salone dell'Auto di Ginevra la sostituta della 355: la nuova berlinetta si sarebbe chiamata 360 e sarebbe arrivata con una serie di novità. con una serie di nuove caratteristiche, tra cui, per la prima volta, un telaio e una carrozzeria in alluminio; il V8 ad aspirazione naturale sarebbe stato rivisto e potenziato fino a 400 cavalli. naturalmente aspirato sarebbe stato rivisto e portato a 400 CV. Il nostro esemplare è stato consegnato nuovo nel maggio 2005 a un collezionista della Loira da Auvergne Moteurs, Non ha mai lasciato la Francia, come dimostra il suo rapporto Histovec. Una combinazione di colori molto elegante, con carrozzeria in lega grigia e interni blu navy con cuciture gialle. molto ben conservata, a parte i famosi bottoni adesivi Ferrari dell'epoca; la dotazione è ancora kit di attrezzi, kit di pronto soccorso e tasca per il manuale d'uso. Libretto di manutenzione timbrato fin dal nuovo, a testimonianza dell'impegno che i precedenti proprietari hanno profuso nel mantenere questa 360 nelle migliori condizioni possibili; ultimo service completo e distribuzione effettuati nel marzo 2022 a 62.000 km, poco prima del passaggio di proprietà dell'attuale proprietario; solo 1.300 km percorsi da allora Ultima occasione per acquistare una 360 Spider in un colore raro e con un'esperienza consolidata prima che i prezzi esplodano; lasciatevi tentare! I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 75 000 - 95 000 EUR

Lotto 17 - 1968 Rolls-Royce Silver Shadow One-Off Michelotti - Documento di immatricolazione francese Venduto senza ispezione tecnica Telaio n. SRX6295 Incredibile Rolls-Royce Silver Shadow, costruita su misura in un unico esemplare dal rinomato carrozziere torinese Giovanni Michelotti su richiesta di Pierre Scapula, architetto, decoratore e collezionista di gioielli antichi di fama mondiale. Noto per il suo gusto e la sua conoscenza di mobili antichi, argenteria, opere d'arte e automobili, questo francese, che visse negli Stati Uniti e terminò la sua vita in Svizzera, restaurò diversi castelli francesi in cui viveva quando non soggiornava al Ritz, il famoso hotel di lusso parigino. Dopo un primo esercizio di stile, non necessariamente riuscito, su una Silver Shadow a passo lungo, Pierre Scapula progettò una nuova "Rolls", che fece interpretare e carrozzare da Michelotti, con il quale divenne amico; il risultato, testimonianza del gusto raffinato e dell'apprezzamento del lusso del suo proprietario, fonde armoniosamente l'eleganza classica di Rolls-Royce con il meglio del design italiano su misura, che vide i suoi ultimi vagiti negli anni Settanta. In ossequio a Scapula, Michelotti ha deciso di non apporre il suo emblema sulla vettura, anche se la firma del maestro è innegabile, ed è confermata da un disegno noto di questa Rolls-Royce unica; questa vettura, venduta con il suo manuale e alcune fatture risalenti agli anni Novanta/Duemila, necessita di alcuni interventi meccanici (freni bloccati, motore da riavviare, impianto idraulico da controllare) ed estetici (vettura riverniciata, presenza di ruggine) dopo essere rimasta ferma per quasi 15 anni. Non è una Rolls-Royce qualunque quella che Aguttes vi propone di acquistare, ma una vera e propria opera d'arte, una sorta di Art Car in abito da sera, con una storia singolare e incredibile, testimone di un'epoca in cui l'espressione del lusso e dell'esclusività non conosceva limiti; un'auto capace di brillare nei migliori concours d'élégance del mondo, grazie soprattutto alla sua doppia firma Scapula/Michelotti e alla sua esclusività sul mercato. Le schede dei veicoli e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere consultati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 25 000 - 45 000 EUR

Lotto 18 - Mercedes-Benz 1971 280 SE 3.5 Coupé RHD - Documento di immatricolazione francese Venduto senza ispezione tecnica Numero di telaio 11102622004206 La versione da 3,5 litri della 280 SE è un modello leggendario tra le Mercedes di grossa cilindrata, apparso quando il graduale allentamento dei vincoli fiscali, che avevano scoraggiato i clienti dall'acquisto di vetture con motori di grossa cilindrata, incoraggiò la Casa tedesca a ricomporre la propria gamma; fu a questo punto che Mercedes scelse i modelli ultra-lussuosi 280SE Coupé/Cabriolet e 300SEL berlina per lanciare il nuovo magnifico motore V8 da 3,5 litri nel 1969. L'auto qui mostrata è una rarissima versione con guida a destra, venduta nuova nel Regno Unito e che è rimasta in Francia dall'inizio degli anni Ottanta. Ci arriva in una valigetta polverosa ma terribilmente commovente: il sogno di ogni collezionista che si rispetti, un vero e proprio reperto di fienile. È uscita dal fienile, dopo un periodo di inattività di 15 anni, in una bella proprietà in Borgogna e nelle mani dello stesso proprietario che l'aveva acquistata 40 anni fa. È stata fermata in perfetto ordine di marcia, senza guasti o problemi al motore, ma semplicemente con la rottura accidentale del faro anteriore. Le condizioni generali sono buone e le condizioni di conservazione non hanno danneggiato gli interni della coupé. ma ovviamente necessita di una pulizia. Rarità assoluta, la 280 SE 3.5 RHD, guida a destra, è stata costruita in soli 245 esemplari; è un progetto di restauro molto interessante perché la base è completa e soprattutto sana, con una storia chiara. I fascicoli e i rapporti sulle condizioni del veicolo sono disponibili su richiesta e devono essere consultati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 15 000 - 30 000 EUR

Lotto 22 - 1974 Jaguar TYPE E V12 Roadster - Documento di immatricolazione francese Ispezione tecnica Numero di telaio 1S2631 L'ultima iterazione della leggendaria E-Type: il motore è stato rivisto al rialzo, questa volta con un V12 in alluminio da 5,3 litri che sviluppa 272 CV... Anche le linee sono state riviste per renderle più lunghe e per soddisfare le esigenze di un motore così potente. V12 in alluminio che sviluppa 272 CV... Anche le linee sono state riviste per renderle più lunghe e per soddisfare le esigenze di un motore così potente. gruppo motopropulsore Dotata dell'ambitissimo cambio manuale, è rimasta in un'importante collezione francese per 19 anni e si ritiene che sia arrivata sul suolo francese nel 1998. arrivato sul suolo francese nel 1998 Condizioni estetiche che rivelano un vecchio restauro di discreta qualità, bisognoso di attenzione in alcune aree, in particolare la finitura della tappezzeria e i pannelli rocciosi, che mostrano alcune tracce di corrosione superficiale (in particolare sui passaruota posteriori, che sembrano essere stati rielaborati prima di arrivare all'attuale proprietario); capote in buone condizioni generali. Poiché la nostra auto è stata utilizzata pochissimo negli ultimi anni, la meccanica richiede un'ampia revisione generale, compresa una revisione completa del motore e del cambio. è stato sostituito nel 2020, anno in cui è stata effettuata l'ultima manutenzione generale. Questa è una grande opportunità per un appassionato alla ricerca di una guida da brivido su una E-Type V12 con un budget molto - ragionevole! - budget! I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 40 000 - 60 000 EUR

Lotto 23 - 1973 Jaguar TYPE E SÉRIE 3 V12 Coupé - Documento di immatricolazione francese Telaio n. UD1S74348BW Sicuramente la Jaguar E-Type più confortevole e piacevole da guidare, la Serie III beneficia di tutto il piacere del motore V12 da 5,3 litri che sviluppa 272 CV; il nostro esemplare beneficia anche del cambio manuale a 4 rapporti, del servosterzo e dell'aria condizionata originale perfettamente funzionante. Molto elegante nella sua livrea grigia metallizzata, la carrozzeria è in ottime condizioni, così come gli interni in pelle nera, ben usurati; tutti gli accessori della plancia sono funzionanti; da notare che la vettura è dotata di un interruttore automatico e di un'autoradio Blaupunkt Bremen Vintage Usb Bluetooth. Sottoposta a regolare manutenzione da parte dell'attuale proprietario, la vettura è stata sottoposta a un'ampia serie di interventi negli ultimi due anni: recentemente sono stati controllati o sostituiti non solo il carburatore, ma anche i silentblock, i cuscinetti, i freni e lo slave della frizione; all'acquirente verrà fornito un fascicolo completo che illustra la storia della vettura. Durante il nostro test drive, l'auto ci ha dato piena soddisfazione: la marcia è precisa e l'auto è perfettamente ammortizzata, il servosterzo è un vero piacere e il cambio è piacevole da gestire; è al volante che quest'auto dà il massimo piacere, grazie alla sua spaziosità e alla coppia del suo motore. Venduta con la sua copertura protettiva su misura e il volante originale. Valutata 68.000 euro nel marzo 2022, questa vettura, coccolata dal suo proprietario, è senza dubbio una delle più belle al mondo. Serie 3 E-Type V12 Coupé attualmente sul mercato Le schede del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 50 000 - 60 000 EUR

Lotto 24 - 1960 Jaguar Mk2 3.8 - Documento di registrazione del collezionista francese Telaio n. P211398BW Probabilmente la berlina britannica più leggendaria della storia dell'automobilismo: il perfetto connubio tra l'auto familiare degli anni '60 e la bestia da corsa... Questo esemplare monta il motore 3,8 litri da 220 CV, abbinato al cambio automatico Borg Warner a 3 rapporti. L'auto è stata ritrovata nel 1995 nel nord della Francia, quando sembra sia stato effettuato un importante restauro. L'attuale proprietario, un importante collezionista francese, ha acquistato l'auto nel 1998. All'epoca del restauro, la vernice era stata completamente rifatta, ma a distanza di 30 anni sono ancora visibili significative tracce di corrosione sulla parte inferiore delle portiere. Anche la tappezzeria è stata rifatta e rimane ben conservata. Utilizzata raramente dal 2017, l'auto è idonea alla circolazione ma necessita di una profonda revisione; nell'agosto del 2023 è stata effettuata una revisione che ha compreso il cambio dell'olio motore e il controllo del cambio e dell'assale; nel marzo del 2024 è stato effettuato un controllo tecnico valido e nel fascicolo è possibile consultare un gran numero di difetti minori. Un progetto ideale per un appassionato che desidera acquisire un'eccellente vettura stradale degli anni '60 a un prezzo molto ragionevole! prezzo ragionevole! I fascicoli e i rapporti sulle condizioni del veicolo sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 15 000 - 25 000 EUR

Lotto 25 - Austin Healey 3000 Mk2 BJ7 1963 - Documento di immatricolazione francese Ispezione tecnica Numero di telaio HBJ7L21141 La quintessenza della roadster britannica! Linee superbe abbinate a uno dei motori a 6 cilindri più affidabili e divertenti dell'epoca... Il biglietto d'ingresso ideale per tutti i rally turistici! Acquistata nel 2006 in Germania dall'attuale proprietario, un importante collezionista francese, la versione BJ7 è più semplice del suo predecessore BT7: i 3 carburatori non sono più considerati troppo difficili da regolare, e soprattutto sono stati adottati i finestrini laterali scorrevoli e (finalmente) un cofano motore degno di questo nome e facile da montare. Una combinazione di colori molto elegante, la vettura è stata ampiamente restaurata in passato e la carrozzeria è in condizioni medie. carrozzeria in condizioni medie, con alcune aree da riparare (corrosione sul cofano e sul pianale), tappezzeria in buone condizioni, capote leggermente strappata. L'auto è fuori servizio dal 2016, ma la meccanica è ancora funzionante, ma il futuro proprietario dovrà revisionare l'intero veicolo, in quanto è stata rilevata una perdita nel sistema dei carburatori, impedendo un test drive prolungato. Il veicolo è stato sottoposto a una seconda ispezione nel marzo 2024 per verificare il funzionamento dei fari e le condizioni dei pianali. Un'interessante base di restauro per un appassionato del fai-da-te che desidera guidare una superba 6 cilindri britannica con i capelli al vento... Le schede del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 30 000 - 50 000 EUR

Lotto 26 - 1958 TRIUMPH TR3 A - Documento di immatricolazione francese Ispezione tecnica Numero di telaio TS23722E L'archetipo della roadster britannica a 4 cilindri, la TR3 apparve sulle nostre strade nel 1956 e ricevette un importante aggiornamento nel 1957. Il motore a 4 cilindri da 2,0 litri offriva una coppia eccezionale e un comfort di guida ideale! e un comfort di guida ideale! Quest'auto è entrata a far parte della collezione dell'attuale proprietario nel 2003 ed è stata fatta risalire al 1993 circa nel nord della Francia; un anno di modello ammissibile al Tour Auto! Vecchio restauro che mostra alcuni segni dell'età; carrozzeria da migliorare (alcune ammaccature e scheggiature), tappezzeria in buone condizioni. tappezzeria in buone condizioni, capote e parafanghi presenti, anch'essi in buone condizioni. L'auto è stata immobilizzata dal 2016 ed è stata rimessa in strada nel marzo 2024, ma necessita di una revisione meccanica generale; La vettura è stata recentemente sottoposta a una seconda ispezione, in particolare per il funzionamento delle luci e del freno a mano e per lo stato di alcune parti. e lo stato di alcune parti del cambio (vedi dossier). Interessante progetto per rimettere in strada l'auto per un appassionato del fai da te o per un pilota in erba che voglia partecipare al prossimo Tour Auto con un budget ragionevole! I dossier del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 12 000 - 18 000 EUR

Lotto 27 - 1971 CITROËN SM - Documento di immatricolazione francese Ispezione tecnica Telaio n. 00SB1454 Un ricordo di un'epoca passata, quando la velocità era un punto di forza e la benzina costava poco... Stile mozzafiato di Robert Opron. Questo elegante esemplare in verde tropicale è stato acquistato nel 1988 dal suo attuale proprietario, un importante collezionista francese che ha avuto a cuore il marchio con il gallone al punto da possedere quasi 10 modelli diversi! Numero di immatricolazione ancora originale Ottime condizioni estetiche, anche se saranno necessari alcuni ritocchi per i più esigenti. selleria in pelle originale con una patina molto bella, carrozzeria con un velo di vernice vecchia e abbastanza buona sottoscocca che presenta alcune riparazioni (vedi condition report). Motore da ricostruire completamente in seguito a surriscaldamento (guarnizione della testa del cilindro), significativo rumore di sferragliamento proveniente dalla catena di distribuzione, sistema di sospensioni pneumatiche funzionante nonostante lo scarso utilizzo negli ultimi anni; controllo tecnico effettuato nel marzo 2024 come ispezione secondaria dovuta in particolare al problema del motore. Un grande progetto per un appassionato di fai-da-te che vuole rimettere in strada una delle più belle auto francesi della storia a un prezzo inferiore! I registri e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere consultati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 15 000 - 25 000 EUR

Lotto 28 - 1976 MASERATI MERAK SS - Documento di immatricolazione francese Telaio n° AM122 11262 La Casa del tridente ha scritto due grandi storie: la prima è quella dell'anteguerra, un periodo glorioso durante il quale, a partire dal 1926, la Maserati ha prodotto alcune delle più belle e vittoriose vetture da corsa; nel dopoguerra, la Maserati si è lanciata nelle vetture sportive da strada con la superba A6 e successivamente con la 3500 GT fino ai primi anni Settanta con il motore centrale. La prima fu la sublime Bora, da cui derivò direttamente la Merak, seguita dalla Merak SS, ispirata dal designer Giorgietto Giugiaro! Il nostro esemplare è una rara SS con la versione più potente del motore V6 quadrialbero da 3,0 litri da 220 CV ed è corredato da un'ampia documentazione che ne ripercorre la vita fino al 1987. Passata nelle mani di un collezionista della regione di Valence, nel 1989 si è trasferita nella regione di Digione e poi nella regione dell'Eure a casa di un collezionista Maserati che l'ha guidata per molti chilometri. Sottoposta a regolare manutenzione, come testimonia il suo archivio di fatture, è stata venduta nel 2015 all'attuale proprietario, che ha effettuato una revisione completa della meccanica, del cambio, delle sospensioni, ecc. nel giugno 2016 presso GPSport per oltre 25.000 euro; la carrozzeria è in condizioni notevoli, così come il vano motore e il basamento. La Merak SS ha il vantaggio di avere due piccoli posti posteriori; il nostro esemplare beneficia della seconda versione della plancia, con i suoi contatori ovali, meno stravagante di quella che proveniva direttamente dalla Citroën SM, il tutto in un abitacolo rivestito in pelle grigio chiaro con una bella patina. Prodotta in soli 652 esemplari, era una vera alternativa alle Ferrari 308 e alle Porsche 911 dell'epoca, grazie alle sue linee slanciate, al comfort e alle prestazioni, soprattutto nella versione SS, la più ricercata dai collezionisti. Le schede del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere consultati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 45 000 - 65 000 EUR

Lotto 29 - 1970 MASERATI GHIBLI 4.9 SS - Documento di immatricolazione francese Telaio n. AM115491974 La Maserati Ghibli, la cui forma sublime doveva consacrare il talento del giovane Giorgetto Giugiaro, allora alla Ghia, rimane uno dei capolavori della carrozzeria italiana. Non c'è dubbio che questo sia stato uno dei progetti più belli della carriera di Giugiaro! Questo modello di razza, presentato al Salone dell'Automobile di Torino del 1966, rappresentò il culmine delle vetture Maserati con motore anteriore V8 e permise al marchio di riconquistare una posizione di leadership nel mercato delle vetture Gran Turismo, davanti alla sua diretta concorrente, la Ferrari 365 GTB/4-Daytona. Questa Maserati Ghibli SS del 1974 era una delle 1.149 coupé costruite durante i sei anni di produzione, di cui circa 425 con motore V8 bialbero da 4,9 litri, con l'aggiunta del servosterzo, derivato dal potente propulsore della 450 S da corsa, che sviluppava ben 335 CV e, soprattutto, più coppia (480 Nm a 4.000 giri/min). Il nostro esemplare è stato consegnato nuovo a Palermo, in Sicilia, nel luglio 1970; secondo le informazioni in nostro possesso, è stato poi inviato in Germania prima di arrivare nel sud della Francia; è nel 2014 che la carrozzeria è stata completamente restaurata, così come gran parte della meccanica (si allega file fotografico del restauro). Da notare che l'attuale proprietario ha acquistato questo veicolo nel 2015 e che il suo motore era stato precedentemente sostituito da un 4,7 litri della serie corretta di questo tipo. Superba nella sua livrea grigio canna di fucile, la carrozzeria è una gioia per gli occhi; l'abitacolo non è da meno con gli interni in pelle marrone con tappeti abbinati che conferiscono all'insieme una raffinatezza eccezionale, tutte le cromature sono in perfette condizioni, così come la finezza degli allineamenti rispecchia la qualità dell'insieme. Dal punto di vista meccanico, l'auto si avvia al primo giro di chiave, gira al minimo senza problemi, accelera rapidamente e la pressione dell'olio è buona; avendola guidata poco dal 2017, raccomandiamo comunque al futuro proprietario di effettuare un service di routine prima di intraprendere un lungo viaggio al volante. I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 100 000 - 150 000 EUR

Lotto 30 - Mercedes-Benz 1957 190 SL - Certificato FFVE Telaio n° 1210427501035 Indubbiamente una delle più belle ed eleganti cabriolet degli anni '50, la Mercedes-Benz 190 SL fu presentata insieme alla 300 SL Gullwing al Salone di Ginevra del 1955; il suo stile, molto simile a quello della sontuosa sorella maggiore, il suo motore con albero a camme in testa che sviluppava 105 CV, l'elevato grado di raffinatezza e la facilità di guida ne fecero un vero e proprio successo commerciale che si conferma ancora oggi sul mercato dei collezionisti. Completamente restaurata tra il 2016 e il 2017, la carrozzeria dell'auto non presenta alcun difetto apparente: l'elegante finitura grigio scuro metallizzato, impreziosita dai rivestimenti in pelle bordeaux, conferisce alla vettura una particolare raffinatezza, mentre la qualità della verniciatura è ineccepibile, così come quella degli allineamenti e delle cromature. Anche gli interni sono stati completamente restaurati, con rivestimenti in pelle di alta qualità e tappeti. Il quadro strumenti è funzionale e in ottime condizioni, con l'unico scostamento dall'originale costituito da un orologio più moderno sul cassetto portaoggetti. La capote è in buone condizioni: facile da montare, garantisce una perfetta tenuta dell'abitacolo. Anche il motore è stato restaurato nel 2018 prima che entrasse a far parte della collezione dell'attuale proprietario: si avvia alla prima richiesta, non emette rumori parassiti e il suo cambio è una delizia di precisione; all'acquirente verrà consegnato un importante dossier fotografico che attesta il lavoro svolto. Su strada, si comporta come si conviene a un'auto di questo livello; le sue linee raffinate, il piacere di guida e l'affidabilità Mercedes e Mercedes l'hanno resa un'icona. e l'affidabilità Mercedes l'hanno resa un'icona degli anni Sessanta: questo è certamente uno dei migliori esemplari attualmente sul mercato. Le schede del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 90 000 - 120 000 EUR

Lotto 31 - 1963 Alfa Romeo GIULIA SPIDER - Documento di immatricolazione francese Telaio n° AR 373996 I primi anni Cinquanta segnano una nuova era per il marchio del Biscione con la produzione della Giulietta, spinta da un motore bialbero in alluminio. Nel 1962 viene lanciata la Spider Giulia 1600: pur essendo esteticamente simile alla sorella maggiore, il gruppo propulsore viene rivisto con l'installazione del motore di 1.570 cm3 della Giulia TI, più potente, flessibile e affidabile del 1.290 cm3, e il cambio viene modificato con un cambio sincronizzato a 5 rapporti. Secondo il "Certificato di Origine" Alfa Romeo, questa vettura è stata venduta nuova nel febbraio 1963 dall'importatore americano. nell'elegante combinazione di colori Blu Celeste con interni neri, che indossa ancora oggi. Importante scheda storica risalente al 1974! All'epoca, la vettura era nelle mani di un certo K. Holloway, che la vendette nel 1981 a P. Schiller di Sacramento. La Giulia fu poi inviata in Germania, dove fu sottoposta a un importante restauro (vedi scheda fotografica). Oggi la vettura si trova in un ottimo stato di conservazione, che riflette la qualità complessiva del restauro e le cure ricevute dall'attuale proprietario dal 2014. Le condizioni meccaniche sono molto buone e la meticolosa manutenzione effettuata negli ultimi 10 anni è documentata nel fascicolo, con interventi recenti tra cui la sostituzione dei freni anteriori a tamburo con dischi e l'acquisto di una nuova capote in alpaca. Una valutazione molto interessante per la più leggendaria delle Spider italiane; collezionisti, appassionati e amanti, questo è il biglietto ideale per la Dolce Vita quest'estate! Le schede del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere consultati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 50 000 - 70 000 EUR

Lotto 33 - 1960 Jaguar XK 150 FHC 3.8 S - Documento di immatricolazione francese Telaio n. T836900DN Una delle 154 Jaguar XK 150 3.8 S Fixed Head Coupe (FHC) costruite; una delle 43 con guida a sinistra, e una delle sole 3 (!) vendute nuove in Francia dall'importatore Delecroix Royal Elysées. "Uno dei cocktail più esplosivi del marchio, secondo Bernard Viart! secondo Bernard Viart! Sicuramente la migliore delle XK, con il suo motore 'Type E' da 265 CV a canna liscia con testa cilindri a condotto dritto, tre carburatori e un differenziale a slittamento limitato. Storia nota: acquistata di seconda mano negli anni Settanta da Dominique Martin, che l'ha fatta correre a lungo in con successo, in particolare al Tour de France Auto del 1980; l'auto è stata acquistata nel 2005 dall'inimitabile e vincente Jean-François Bouzanquet, che ha partecipato anch'egli a tre Tour Auto, prima di venderla, e di riacquistarla nel 2021. File di fattura dagli anni 2000, vettura seguita e sviluppata da Francis Trichet, il mago della XK, con motore (pistoni forgiati, testata a grandi valvole, radiatore dell'olio, radiatore dell'acqua a grandi raggi, vaso di espansione, frizione da corsa e overdrive), freni (pinze di grandi dimensioni in particolare) e assetto da corsa (compresi i cerchi a tre razze da 15 pollici). Look da corsa unico, omaggio alla leggendaria Jaguar XJR-9 Silk Cut di Le Mans, sedili su misura (sedili originali e Una E-Type in veste XK: l'auto ideale per le gare VHC di Peter Auto, compreso il Tour Auto (PTH da rinnovare). Le schede dei veicoli e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere consultati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 80 000 - 120 000 EUR

Lotto 36 - Austin Healey 3000 Mk2 BJ7 1963 - Documento di registrazione del collezionista francese Telaio n. HBJ7L23165 La quintessenza della roadster britannica, con uno stile superbo e uno dei motori a 6 cilindri più affidabili e divertenti dell'epoca, era il biglietto d'ingresso ideale per tutti i rally turistici. La versione BJ7 è più facile del suo predecessore BT7: i 3 carburatori erano ritenuti troppo difficili da gestire. 3 carburatori ritenuti troppo difficili da regolare, e soprattutto l'adozione di finestrini laterali scorrevoli e (finalmente) di una capote degna di questo nome e facile da montare. Questo esemplare è stato acquistato nel 2012 dall'attuale proprietario, conoscitore e collezionista di auto inglesi degli anni Sessanta. Colore verde Florida vintage, piuttosto raro e sconosciuto su questo modello; tracce di un vecchio restauro, mantenuto in buono stato grazie a un uso regolare e sensato della capote. grazie all'uso regolare e sensato dell'attuale proprietario; tappezzeria, cofano e parafanghi presenti e in ottime condizioni. condizioni Sottoposta a regolare manutenzione da parte di Cecil Cars, questa vettura è ora in buone condizioni di funzionamento nonostante sia stata utilizzata meno nell'ultimo anno. Si tratta di un'ottima opportunità per due o più persone di fare un giro d'epoca quest'estate, grazie ai due sedili supplementari. - per un'auto in queste condizioni Le schede del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 40 000 - 60 000 EUR

Lotto 42 - Talbot-Lago T14 2500 Sport 1957 - Documento di immatricolazione francese Telaio n. 140038 Una delle 54 Talbot Lago T14 LS prodotte (telaio n. 140 001 - 140 054); l'ultima vera Talbot prima delle versioni definitive e riservate con motori BMW e Simca. Telaio "tubolare", motore Talbot 2,5 litri a 4 cilindri da 120 CV e cambio Pont-à-Mousson; prestazioni di altissimo livello. un simbolo delle ultime vestigia dell'haute-couture automobilistica francese Linee sublimi ereditate dalla leggendaria Talbot T26 Grand Sport Lago (GSL) e firmate dal designer Carlo Delaisse, che ha lavorato per i più grandi carrozzieri francesi; due volte e mezzo il prezzo di una Citroën DS alla sua uscita! L'auto è stata completamente e superbamente restaurata nella sua configurazione rigorosamente originale: verniciatura Grigio Radioso, interni beige (originali), rivestimenti in pelle (originali). interni beige (originali), cerchi cromati; copia delle schede tecniche di fabbrica: motore presumibilmente preparato appositamente per il suo primo proprietario. Una rara opportunità di acquisire l'ultima rappresentante dei grandi marchi di prestigio francesi dell'anteguerra; un'auto pronta a partecipare alle gare più belle. pronta a partecipare ai più bei rally, o a essere presentata ai più grandi concorsi di eleganza e di stato! Le schede del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 180 000 - 240 000 EUR

Lotto 46 - 1968 CITROËN DS 21 Cabriolet (R) - Documento di immatricolazione francese Telaio n. 4488621 La DS cabriolet qui presentata è una ricostruzione di una DS Chapron. Caddy, basata su una berlina lanciata nel marzo 1968 (documento di immatricolazione della berlina non modificata). È dotata di servosterzo ed è in ottime condizioni meccaniche (motore ricostruito di recente) ed estetiche. Si tratta di una delle 6 repliche costruite a metà degli anni Ottanta da Guy Deslandes, un ingegnere che si è fatto un nome trasformandosi in un'auto di lusso. Ha anche progettato una XM Cabriolet e un kit Cabriolet "4 stagioni" per la 2CV... Questa replica Cabriolet si ispira alle prime versioni del Caddy, risalenti all'autunno del 1959, che presentavano la caratteristica distintiva di un alettone posteriore in un unico pezzo, abbinato alle porte non estese della berlina. Secondo il signor Deslandes, quest'auto, con la sua elegante verniciatura bordeaux e gli interni in pelle marrone, era dotata di un sedile posteriore a panca Chapron autentico. Un certificato di sua mano, allegato al fascicolo, conferma che è stato proprio lui a effettuare questa trasformazione. Vi invitiamo a mettervi al volante di una superba DS cabriolet carrozzata da un vero e proprio genio dell'ingegneria, rinomato per le sue creazioni in linea con gli standard qualitativi del marchio con i galloni. I fascicoli e i rapporti sulle condizioni dei veicoli sono disponibili su richiesta e devono essere consultati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 55 000 - 75 000 EUR

Lotto 47 - 1971 CITROËN SM « VHC » - Immatricolazione francese Telaio n° SB5291 Nel 1971 Citroën lanciò una campagna pubblicitaria con il seguente slogan: "Prima uscita, prima vittoria, Citroën SM 1° al Rally del Marocco". Iniziò così la carriera sportiva della SM, che continuò a vincere numerose competizioni e partecipò al prestigiosissimo Rally di Monte Carlo nel 1972. La SM qui presentata è una versione a carburatori dell'inizio del 1971, ovviamente equipaggiata con il bellissimo V6 Maserati, e che abilmente preparata per partecipare ai rally storici in Europa qualche anno fa. SM2A eseguì tutte queste modifiche su richiesta di Damien Ancelin, che voleva fondare una propria squadra corse: il Rallye Classic Team; la vettura è dipinta con la stessa livrea celeste della SM che vinse il Rallye du Maroc del 1971. Per migliorare l'affidabilità e le prestazioni, il gruppo propulsore fu completamente revisionato e reso più affidabile. La carrozzeria è stata completamente sventrata e saldata, è stato realizzato un roll bar a 6 punti su misura e sono stati montati due sedili a secchiello e cinture a 4 punti; la vettura è inoltre dotata di tutta la strumentazione necessaria al copilota con i Tripmaster. Da quando è stata preparata, l'auto ha partecipato a numerosi rally, tra cui il Monte Carlo Historique in 3 occasioni, oltre al Rally del Portogallo e al rally invernale di Serre Chevalier. La SM ha dimostrato di essere un'incredibile performer ed è ora pronta a tornare alle competizioni storiche. I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 25 000 - 35 000 EUR

Lotto 48 - 1973 Alpine A 110 1600 S - Documento di immatricolazione francese Telaio n. 18185 Senza dubbio una delle auto sportive francesi più carismatiche mai prodotte; un'eredità favolosa che dobbiamo a Jean Rédelé, che ha collezionato alcune delle più belle vittorie in tutto il mondo, tra cui un titolo di Campione del Mondo Rally nel 1973. titolo rally nel 1973 L'auto che presentiamo è una Alpine A110 1600 S, lanciata il 1° marzo 1973. In passato era di proprietà di Jean-Charles Rédélé. Il suo attuale proprietario l'ha acquistata nel luglio 2019. È importante notare che questa vettura, su richiesta di un certo Gérarld Gardrinier alias il cantante Gérard de Palmas, è stata completamente restaurata nel 2012 da Ets Lecoq a Saint-Ouen; da allora, il suo attuale proprietario ha assicurato una manutenzione regolare di tutta la sua collezione, mantenendo questa Alpine funzionante al meglio. La carrozzeria è in perfette condizioni; l'allineamento dei vari componenti della carrozzeria è in ordine e l'esame dei sostegni ha rivelato che sono in ottime condizioni. L'abitacolo è nella sua configurazione originale: tutti i rivestimenti sono in perfetto ordine; i sedili, la tappezzeria e i rivestimenti sono in perfetto ordine. I sedili, i tappeti e i componenti del cruscotto sono in perfette condizioni e la strumentazione del cruscotto è perfettamente funzionante. Con la sua storia chiara e ben documentata, questa Alpine A110 1600 S è senza dubbio una delle auto più belle sul mercato oggi I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 100 000 - 130 000 EUR

Lotto 49 - 2011 Aston Martin V12 VANTAGE - Documento di immatricolazione francese Numero di telaio SCFEBBCF2BGS00711 Basata sulla V8 Vantage coupé con il motore V12 della DBS, la V12 Vantage era, insieme alla DBS, il modello più potente del marchio. La Vantage è stata, insieme alla DBS, il modello più potente del marchio; solo 1.200 esemplari sono stati prodotti nello stabilimento di Gaydon in Inghilterra, il che la rende uno dei modelli più rari prodotti dall'azienda britannica. È diventata rapidamente un modello iconico della gamma, con il suo cambio manuale a 6 marce, la coppia e il lungo motore V12 da 517 CV, che la rendono un'auto esclusiva con un carattere che oggi è raro in questa categoria. Veicolo dimostrativo per la concessionaria Aston Martin di Lione, la nostra vettura è sempre stata revisionata presso la rete ufficiale, prima a Lione e poi a Parigi. È accompagnata dai suoi libretti di circolazione, sempre timbrati secondo le consuetudini a ogni tagliando, compreso il tagliando dei 10 anni nel 2021 (a 49.865 km), dalle sue chiavi di riserva e da un fascicolo di fatture, compresa la fattura di acquisto del 2019. Nelle mani del suo proprietario da luglio 2019, la nostra vettura ha poco più di 54.500 km all'orologio; il suo aspetto è impeccabile, la carrozzeria è impeccabile e la livrea grigio Quantum è superba; All'interno, la pelle nera Obsidian con cuciture Silver e il rivestimento del capo in tinta trasudano lusso e qualità costruttiva. Aston Martin ha annunciato che dal 2025 sostituirà gradualmente la sua gamma con modelli completamente elettrici, la V12 Vantage, con le sue branchie sul cofano anteriore e i suoi numerosi elementi esterni in carbonio immediatamente riconoscibili, è un vero e proprio oggetto da collezione! Da acquistare assolutamente! I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 100 000 - 150 000 EUR

Lotto 50 - 1976 PORSCHE 930 TURBO « Gr. 5 » FIA - Immatricolazione francese del veicolo Numero di telaio 9306700426 Dobbiamo questa vettura a Jean-Louis Château, che partecipò alla 24 Ore di Le Mans in tre occasioni, nel 1974, 1976 e 1977, e che, come i più grandi costruttori presenti a Le Mans, decise di innovare per brillare! Dopo un'edizione 1975 poco brillante, nel 1976 l'ACO decise di giocare la carta del liberalismo accogliendo Gr. 5 e Gr. 6 e un'interessante categoria GTP; lui si infilò quindi nella breccia creando una Porsche 930 Turbo che si evolse rapidamente in una biturbo, attirando tutta l'attenzione di Porsche AG... Dopo aver partecipato nel 1974 al volante di una Porsche 3.0 RSR preparata da Louis Meznarie, Jean-Louis Château decise di iscrivere la sua Porsche 3.0 RSR. di iscrivere la sua Porsche 911 3.0 Turbo nel Gr. 5; con una carrozzeria ibrida tra una RSR e una 934, aveva i parafanghi anteriori e posteriori della prima e l'aerodinamica più sviluppata della 934 con uno spoiler anteriore più traforato e uno spoiler posteriore, alternato tra l'originale e uno spoiler vicino a quello della 934/5 visto in particolare durante i test. Secondo il suo a Le Mans, la vettura pesava solo 1.027 kg sulla bilancia. Ma i problemi di affidabilità le impedirono di essere una vera e propria creatrice di problemi. Il trio composto da Jean-Louis Château, Dominique Fornage e Jean-Claude Geurie si ritirò alla settima ora per un problema al cambio... Qualche anno dopo, l'auto andò a fuoco in un garage! Nel 2021, sotto l'impulso del suo proprietario e la competenza di Sébastien Crubilé (Crubilé Sport), la vettura è stata ricostruita con l'accordo di Jean-Louis Château, un amico intimo della famiglia Crubilé. L'auto di base è una Porsche 930 del 1976 immatricolata in Francia, acquistata dal proprietario nel 2005. Preparata per Classic Endurance Racing da Peter Auto a partire dal 2008, la vettura ha gareggiato per la prima volta in Gr. 4. In questa configurazione iniziale, l'auto ha partecipato alle edizioni 2010, 2012, 2018 e 2022 della Le Mans Classic, giungendo sempre al traguardo; nel frattempo, una decina di partenze CER hanno segnato il suo ritorno sulla scena storica prima della preparazione in Gr. 5 nel 2022 per l'edizione 2023 della Le Mans Classic in occasione del centenario dell'evento. Dopo aver ottenuto il Passaporto Tecnico Storico (classe FIA: HTS5) valido fino al 2032, questa Porsche 930 Turbo monoturbo Gr. 5, unica nel suo genere, si è classificata al 15° posto nella griglia 6 durante le qualifiche della Le Mans Classic 2023, a 13 secondi dalla pole e a 8 secondi dalla prima Porsche 935... Cronometrata a 262 km/h sul rettilineo di Hunaudières, le sue prestazioni, l'aderenza e l'affidabilità le hanno permesso di tagliare il traguardo a un ritmo impressionante. Completamente restaurata quest'inverno presso Crubilé Sport, che segue la vettura da quasi 16 anni, la carrozzeria è stata rinforzata, con tutti i componenti della vettura. Il motore originale (6700581) è stato completamente ricostruito, così come i freni e il cambio. Il motore monoturbo è stato mantenuto per una maggiore affidabilità e facilità di messa a punto, ma il suo futuro proprietario potrà aggiornarlo con un biturbo! Venduta con una copia del libretto di pesatura di Le Mans del 1976, un ampio archivio di fatture, i vecchi PTH e i documenti di immatricolazione francesi, il suo futuro proprietario potrà mettersi al volante delle più grandi gare del calendario storico. I fascicoli e i rapporti sulle condizioni del veicolo sono disponibili su richiesta e devono essere consultati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 280 000 - 340 000 EUR

Lotto 51.bis - 1969 – Porsche 550 Spyder Replica - 1969 - Replica della Porsche 550 Spyder Telaio n° 119711055 Registrazione del collezionista francese La Porsche 550 Spyder è un'icona al di là del mondo dei collezionisti e degli appassionati di auto d'epoca. È un mito, un inno alla libertà e allo spirito ribelle che è diventato il simbolo di un'intera generazione desiderosa di emozioni. Più un'opera d'arte che un'automobile, i circa 90 esemplari prodotti dal 1953 in poi erano riservati a rari appassionati. Alcune star si misero addirittura al volante, come James Dean con la sua "Little Bastard". Questa è senza dubbio la più bella 550 Spyder che abbiamo mai visto, ed è più una ricostruzione che una semplice replica. Le curve delle sue linee e le sue proporzioni sono perfette. Infatti, tutte le caratteristiche specifiche del telaio della 550 A sono state riprese per avvicinarsi il più possibile all'originale. Il peso di 550 kg e la potenza del motore fanno sì che la nostra auto sia perfettamente bilanciata. Immatricolata per la prima volta nel 1969, la nostra auto ha un telaio tubolare su cui poggia una carrozzeria in poliestere. Precedentemente alimentata da un motore Porsche 356, è ora alimentata da un motore Volkswagen a 4 cilindri. 4a mano secondo il suo rapporto Histovec, questa vettura è stata regolarmente immatricolata in Francia dal luglio 1978 con la dicitura "Spyder 550 replica" e "11MOD" come tipo amministrativo. E questo cambia tutto! Sempre perfettamente mantenuta, la nostra auto funziona molto bene, sale perfettamente di giri e il cambio è preciso ed efficiente. Dal punto di vista estetico, la vernice è in ottime condizioni, così come gli interni in pelle rossa; la strumentazione è completa e spiccano il volante e i pedali in stile 904, molto belli! Le fondamenta sono nuove e il telaio è impeccabile. Non c'è dubbio che il lavoro svolto su questo modello sia di altissima qualità. Attenzione, appassionati...

Stima 70 000 - 90 000 EUR

Lotto 52 - AMC AMX 1969 V8 390 - Documento di registrazione del collezionista francese Telaio n. A9M397X221885 Prodotta nell'arco di soli due anni, la AMX AMX è una delle Muscle Car americane più riservate, ma anche una delle più potenti. È anche una delle più potenti, grazie alle sue proporzioni compatte, al peso ridotto (1,3 t) e soprattutto ai suoi motori, che vanno dal V8 4,8 litri da 225 CV al V8 6,4 litri da 325 CV! La nostra AMX è dotata di serie del pacchetto opzionale GO, che prevede un equipaggiamento migliorato, tra cui freni a disco anteriori servoassistiti, un differenziale Twin-Grip, pneumatici più performanti montati su ruote in acciaio larghe 6 pollici, sospensioni rinforzate con barre stabilizzatrici più spesse, un sistema di raffreddamento rinforzato e, naturalmente, il più potente V8 da 390 ci accoppiato a un cambio manuale BorgWarner T-10 a quattro rapporti, ritenuto più affidabile. Nelle mani del suo attuale proprietario dal 2017, quest'auto è stata completamente restaurata dal suo precedente proprietario (un membro dell'AMO); la sua carrozzeria, in Big Bad Green, è quasi impeccabile, così come i suoi interni, che sono valsi al modello il titolo di Best Designed Car of the Year nel 1969 e nel 1970 da parte dell'American Society of Automotive Engineers Al volante, le prestazioni e il comfort del nostro modello sono da lodare; Dotata di servosterzo e di una frenata molto efficace, che spesso mancano nelle auto americane di questo tipo, era un'emozione da guidare e il suono del V8 era esaltante! Il cambio è preciso e la strumentazione del cruscotto perfettamente funzionante. Venduta con il libretto di manutenzione e il manuale originale, questa vettura è una delle muscle car più rare e interessanti sul mercato; solo 5.371 AMX sono state prodotte con il 390 ci! Più rara di una Mustang, più efficiente e più economica del 30%, questa è un'occasione da non perdere. I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 25 000 - 35 000 EUR

Lotto 53 - FORD MUSTANG 1966 GT CABRIOLET CODE A Genuine - Documento di immatricolazione francese per auto da collezione Venduta senza ispezione tecnica Telaio n. 6T08A133798 Autentica Ford Mustang convertibile con pacchetto GT, capote elettrica, cambio meccanico e motore Codice A (289 ci, carburatore a quattro canne, 225 CV) Colore verde muschio scuro ex fabbrica, interni di lusso blu e bianchi; vettura da esportazione probabilmente venduta nuova in Francia. Esemplare aggiornato con servosterzo e cambio a 5 marce, interni rifatti di recente (tappezzeria da controllare dopo la presenza di roditori). di roditori) Entrata nella collezione del signor J.-D. L. nel 1989 Grande opportunità di acquisire un'iconica Mustang convertibile del 1966, ben equipaggiata e di origine europea. condizioni, con alcuni difetti alla carrozzeria (screpolature dello stucco in alcuni punti) e alla cosmesi (capote danneggiata), da revisionare prima di scendere in strada con tranquillità. NESSUNA PRENOTAZIONE I fascicoli e i rapporti sulle condizioni del veicolo sono disponibili su richiesta e devono essere consultati integralmente dagli offerenti prima della vendita. COLLEZIONE DEL SIG. J.-D. L. Naturalmente il signor L. amava le auto. Vi era affezionato e le conservava anche dopo averle sostituite, come se volesse arricchire i suoi ricordi. Ma il signor L. amava le auto per il piacere che gli davano. Guidarle, certo, ma anche - e soprattutto - per le persone che incontrava al loro interno. Membro fedele del Ferrari France Club, ha guidato la sua 328 GTB in numerosi raduni con la moglie, circondato da amici. Lo stesso vale per la sua Mustang o la sua Jeep, che amava guidare nella campagna della Colonia. I suoi garage erano un invito alla condivisione. Sta a voi raccogliere il testimone.

Stima 20 000 - 30 000 EUR

Lotto 56 - 1989 Ferrari 328 GTB - Documento di immatricolazione francese Venduto senza ispezione tecnica Numero di telaio ZFFWA19B000080382 Considerata ancora oggi una delle berline di maggior successo di Maranello, la Ferrari 328 è stata un grande successo, ma è nella forma GTB - la sua versione chiusa - che è la più rara, con solo 1.344 esemplari prodotti; il nostro esemplare è uno dei 249 prodotti nel 1989, allora dotati di ABS. Ordinata nuova dall'importatore francese Charles Pozzi dal suo primo proprietario parigino in questa livrea Rosso Corsa con interni in pelle nera impreziositi da tappeti rossi, questa 328 ha oggi 75.830 km all'attivo e conserva ancora il kit di attrezzi originali, il cric, la torcia con il logo Ferrari e tutti i manuali. e tutti i manuali, oltre al libretto di manutenzione. Nelle mani del suo secondo proprietario da oltre 23 anni, questa vettura è stata sottoposta a regolare manutenzione, come testimoniato dal libretto di manutenzione timbrato. e dalle fatture allegate al fascicolo, prima da Pozzi e poi da uno dei più importanti specialisti del marchio, Gilbert Tissier al Gilbert Tissier, alias Supersport Garage, a Paley (77) nel 2007 per il tagliando dei 50.000 km; gli ultimi tre tagliandi sono stati effettuati presso Dino Sport a Bezons, il più recente il 14 febbraio 2022 a 73.398 km. Fedele membro del Ferrari Club France, il suo ultimo proprietario l'ha guidata per quasi 40.000 km; certificato dal suo rapporto Histovec Il rapporto Histovec attesta che è stata utilizzata regolarmente e che tutti i controlli tecnici sono stati favorevoli fino al 1998, la prima data registrata. I finestrini, il parabrezza e il lunotto sono ancora incisi con l'Identicar originale e l'immobilizzatore e la chiusura centralizzata sono funzionanti. e la chiusura centralizzata sono funzionanti. Mentre gli interni sono in buone condizioni, la carrozzeria avrebbe bisogno di qualche attenzione: riverniciata qualche anno fa, l'aspetto generale potrebbe essere migliorato. Anche se la meccanica è stata sottoposta a regolare manutenzione, e di recente, raccomandiamo al futuro proprietario di effettuare una revisione di routine dopo l'immobilizzazione per più di un anno. SENZA RISERVE I documenti e i rapporti sulle condizioni del veicolo sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 65 000 - 85 000 EUR

Lotto 62 - 1984 Lamborghini LP 500 S Countach - Documento di registrazione del collezionista francese Telaio n. ZA9C00500CLA12498 Il Salone di Ginevra del 1971 fu segnato dalla presentazione dell'ultimo prodotto del genio di Ferruccio Lamborghini, una concept car dalle linee mozzafiato che sarebbe rimasta l'opera di bravura di Marcello Gandini; tre anni dopo, la versione di serie entrò finalmente in produzione e fu subito eretta a simbolo per eccellenza degli anni Settanta e Ottanta; la sostituta della sontuosa Miura si chiamava Countach e montava un V12 da 4 litri che sviluppava 375 CV, consentendo di superare i 300 km/h... L'esemplare esposto fa parte della serie LP 500 S, che ebbe una notevole importanza per la Lamborghini: era il 1980 e i fratelli Mimran acquistarono l'azienda di Sant'Agata Bolognese, all'epoca in rovina economica. L'ingegner Giulio Alfieri (l'artefice della Maserati 250F, della Birdcage, della 3500 GT Ghibli e di altre ancora) fu promosso ad amministratore delegato e gli fu affidato il compito di riportare la Lamborghini agli antichi splendori! Per fare ciò, affrontò gli aspetti meccanici della Countach: per rendere l'auto più facile da guidare, aumentò la cilindrata del motore da il motore da 4 litri a 4,8 litri e ottenne più coppia; il risultato fu un'auto agile e facile da guidare e un immediato successo commerciale, che superò la capacità della fabbrica. Il nostro esemplare è il 25° LP 500 S prodotto, e fu consegnato nuovo in Germania nel luglio 1982 in questa combinazione bianco su bianco, con lo spoiler opzionale; l'auto fu acquistata nel 1988 da un collezionista di Nancy che la immatricolò nelle Alpi Marittime 9984 XA 06; l'ha usata per poco tempo (106 km in 4 anni secondo Histovec) e l'ha venduta nel 2001 al suo attuale proprietario, che ha percorso quasi 31.000 km in 23 anni. Oggi l'auto ha una bella patina: la vernice è invecchiata e presenta alcune imperfezioni, e gli interni originali, tracce d'uso di una Countach che ha percorso 56.000 km; durante il nostro test drive, siamo stati colpiti dalla facilità e dall'affidabilità con cui è stata condotta la vettura. ci ha colpito la facilità e la facilità di guida di quest'auto e le sue doti stradali, rese possibili dalla regolare manutenzione effettuata dal suo proprietario negli ultimi 23 anni. dal suo proprietario negli ultimi 23 anni. Indubbiamente l'auto più leggendaria degli anni '80, qui in una versione altamente desiderabile che combina l'origine europea con una combinazione di colori "bianco su bianco". La combinazione di colori bianco su bianco è diventata un'icona grazie al film The Wolf of Wall Street. Le schede del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 450 000 - 550 000 EUR

Lotto 63 - 1983 PORSCHE 930 TURBO 3.3 - Documento di immatricolazione francese Numero di telaio WP0EEE93ZDS000508 La maggior parte dei miglioramenti apportati alla 911 derivava dall'esperienza nelle corse; prodotta a partire dall'aprile 1975, la Turbo combinava un compressore KKK con il motore da 3 litri della RSR, un cocktail che in versione stradale offriva 260 CV e 250 km/h! e una velocità massima di 250 km/h! Nel 1978, la cilindrata del motore fu aumentata a 3,3 litri, portando la potenza a 300 CV! La Turbo era il modello più raffinato della Porsche fino ad allora, pur offrendo il massimo delle prestazioni. Quando Porsche annunciò che la 911 originale sarebbe stata sostituita dalla nuova 964 nel 1990, la 911 divenne l'auto sportiva per eccellenza del suo tempo. dalla nuova Tipo 964 nel 1990, le scorte dei concessionari si esaurirono in una notte! Simbolo degli anni '80, il nostro esemplare è un modello europeo in una fantastica combinazione di colori tipica del periodo: bianco chiffon con interni in pelle bianco perla; solo pochi proprietari all'epoca osarono fare un simile affare, rendendola oggi un'auto eccezionale sia per la sua configurazione che per le sue splendide condizioni originali. Con poco più di 118.000 km all'attivo, l'auto è stata consegnata al suo secondo proprietario da un amico del padre alla fine degli anni '90, quando il padre è stato ucciso. del padre alla fine degli anni 2000; all'epoca in Germania, fece rimpatriare l'auto nel sud della Francia, dove aveva risieduto per molti anni. Sottoposta a regolare manutenzione, la documentazione comprende un certificato dello specialista Porsche Bernhard Schad (Schad originale) datato 3 maggio 2024 e risalente al 2005, quando l'auto è stata revisionata da loro; la sua bella configurazione, le sue condizioni originali rigorose che non presentano corrosione o ammaccature, confermano la nostra ottima impressione di questa vettura! Si noti che la vettura è dotata di un tetto apribile opzionale. Le schede del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere visionati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 70 000 - 90 000 EUR

Lotto 64 - 1980 Ferrari 308 GTSi - Documento di immatricolazione francese Numero di telaio ZFFAA02AXA0033601 La nuova 308 GTB, disegnata dall'ufficio stile Pininfarina e presentata al Salone dell'Automobile di Parigi del 1975, è senza dubbio uno dei modelli più emblematici del Cavallino Rampante, con linee direttamente ispirate alla 512 BB e alla Dino 246 GT. Denominata 308 (3,0 litri, 8 cilindri), utilizza il telaio della Dino 308 GT4, con un passo ridotto di 21 cm e la stessa potenza di 255 CV. Particolarmente compatta, bassa e affusolata, la 308 GTB ha riscosso un immediato successo tra gli appassionati e il grande pubblico. appassionati e di un pubblico più vasto. Nel settembre 1977, al Salone dell'Automobile di Francoforte, fu lanciata la versione 308 GTS cabriolet, che colmava il vuoto lasciato tre anni prima dall'abbandono della 246 GTS; Pininfarina utilizzò lo stesso principio del tetto rimovibile che si riponeva dietro i sedili. Siamo lieti di presentare questo magnifico esemplare, venduto nuovo sul mercato americano nel 1980 in questa rara tonalità di Marrone Dino; riverniciato di rosso dal suo secondo proprietario, ha attraversato l'Atlantico ed è stato restaurato nel suo colore originale da un appassionato francese. Nel 2017 è tornata al suo attuale proprietario, che l'ha affidata a uno specialista di meccanica Ferrari nel sud della Francia per una revisione del motore e del telaio, rendendola perfetta da guidare oggi. Lasciatevi tentare da questa 308 GTSi in questo colore sontuoso e atipico, pronta a partire in qualsiasi momento per un viaggio su strada o una semplice passeggiata. Le schede del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere consultati integralmente dagli offerenti prima della vendita.

Stima 60 000 - 80 000 EUR

Lotto 65 - 1967 FIAT DINO SPIDER 2.0 - Documento di immatricolazione francese per auto da collezione Venduta senza ispezione tecnica Telaio n. 135AS0000199 Presentata al Salone dell'Automobile di Torino nel 1966, la Dino Spider 2000 era alimentata da un V6 di origine Ferrari; questo motore in alluminio da 2 litri con 4 alberi a camme in testa era rivoluzionario per l'epoca. Fu utilizzato dalla Fiat per produrre le 500 vetture necessarie per l'omologazione F2. Disegnata da Pininfarina, la sua carrozzeria aggressiva era un omaggio alla nobiltà del suo motore; di questa versione furono costruiti solo 1.163 esemplari. Acquistata dall'attuale proprietario nel 2003 negli Stati Uniti, la vettura è stata importata in Francia nel 2004. La carrozzeria è stata riverniciata negli Stati Uniti prima dell'importazione e gli interni sono nel loro stato originale: i rivestimenti in similpelle necessitano di qualche attenzione e la capote è stata sostituita qualche anno fa. Nel 2019, il V6 è stato sottoposto a una revisione completa, le testate sono state restaurate da uno specialista di Ginevra e la frizione è stata sostituita; poiché l'auto non è stata guidata molto negli ultimi anni, sarà necessario un servizio regolare; l'ultimo MOT è valido ma risale a più di 6 mesi fa. I documenti del veicolo e i rapporti sulle condizioni sono disponibili su richiesta e devono essere consultati integralmente dagli offerenti prima della vendita. COLLEZIONE AQUILINA Reno Aquilina è cresciuto in Australia. Appassionato di auto fin da adolescente, si divertiva a indovinare il modello di un'auto a occhi chiusi. dal suono dei loro motori. Amante delle piccole roadster britanniche, la sua prima auto sportiva è stata una Triumph R3 acquistata nel 1963. Da allora, la sua passione non si è mai spenta e, all'apice della sua collezione, possedeva più di venti auto. All'età di 84 anni, ha deciso di passare il testimone e spera che le sue auto conquistino collezionisti attenti che dedichino loro tutta la cura che meritano.

Stima 80 000 - 100 000 EUR