Null Grande figura di antenato in legno
Papua Selatan, Nuova Guinea indonesiana …
Descrizione

Grande figura di antenato in legno Papua Selatan, Nuova Guinea indonesiana (Nuova Guinea centrale), Asmat H. 192 cm Statuetta di antenato con perizoma e ornamento del petto proveniente dalla Nuova Guinea centrale, scolpita integralmente da un unico tronco. Per quanto riguarda la provenienza, la statuetta proviene dalla regione Asmat della Nuova Guinea centrale (Papua Selatan). La base a forma di uncino, utilizzata anche come gancio per depositare oggetti di uso quotidiano (borse, trappole per pesci, ecc.), rappresenta una barca rudimentale e ricorda la tradizione mitica dell'origine degli antenati "dal mare". Le costole pronunciate alludono sottilmente al riferimento all'aldilà (gli antenati hanno caratteristiche leggermente scheletriche), mentre l'ornamento del collo fatto di zanne di maiale suggerisce uno status elevato e rituali di iniziazione. Le linee ovali ed elegantemente curve dei tratti del viso indicano i contorni del cranio (i crani ancestrali sono un elemento culturale ben noto in Melanesia). Più a nord-est, soprattutto nella regione di Yatmul sul Sepik, le strutture ovali sono talvolta molto distinte. Una figura ibrida di uomo-uccello e un uccello sono riconoscibili nel collo, suggerendo un antenato mitico e portatore di cultura (divinità dema). Lo stile di questa figura, in particolare il "becco", è tipico della regione del Sepik e mostra caratteristiche interculturali. Gli occhi prominenti della figura principale sporgono a matita dal volto concavo. Dalle spalle emergono piccole figure, che simbolicamente rappresentano la prole. Questo elemento è noto anche in Polinesia. Le sculture della Melanesia e della Polinesia sono visualizzazioni degli antenati e stabiliscono un collegamento con i membri defunti della famiglia per ricevere aiuto, protezione e sicurezza. Le figure di antenati permettono ai Papuani di mantenere un contatto costante con i loro antenati. Per questo motivo si trovano in giro per le case, dove sono integrate nella vita quotidiana (figure in piedi accanto al camino, come ganci per appendere le borse a rete, ecc.) Il disegno individuale di una figura è caratterizzato, da un lato, dalla tradizione visiva della cultura tribale e, dall'altro, dai ricordi personali, dalle caratteristiche salienti della persona/antenato raffigurato e dalla speranza di poter influenzare la realtà della vita secondo desideri, aspettative e visioni positive. Gli Asmat ("popolo dell'albero") sono un gruppo etnico di circa 65.000 persone che abitano un'area grande come il Belgio nel sud dell'isola di Nuova Guinea, nella provincia di Papua Selatan. Esistono cinque lingue Asmat correlate, a loro volta suddivise in dialetti e sottodialetti. La regione Mimika confina a ovest e la regione Sawi a est. A nord, il piede meridionale dei monti Maoke costituisce un confine naturale. Il principale mezzo di trasporto attraverso i numerosi fiumi è la canoa; i contatti con l'esterno avvengono tramite voli charter e il traffico irregolare di barche attraverso il Mare di Arafura. Da una vecchia collezione privata tedesca, acquistata negli anni '80 - Minima. Minime tracce di età, qualche piccola scheggiatura in alcuni punti.

1525 

Grande figura di antenato in legno Papua Selatan, Nuova Guinea indonesiana (Nuova Guinea centrale), Asmat H. 192 cm Statuetta di antenato con perizoma e ornamento del petto proveniente dalla Nuova Guinea centrale, scolpita integralmente da un unico tronco. Per quanto riguarda la provenienza, la statuetta proviene dalla regione Asmat della Nuova Guinea centrale (Papua Selatan). La base a forma di uncino, utilizzata anche come gancio per depositare oggetti di uso quotidiano (borse, trappole per pesci, ecc.), rappresenta una barca rudimentale e ricorda la tradizione mitica dell'origine degli antenati "dal mare". Le costole pronunciate alludono sottilmente al riferimento all'aldilà (gli antenati hanno caratteristiche leggermente scheletriche), mentre l'ornamento del collo fatto di zanne di maiale suggerisce uno status elevato e rituali di iniziazione. Le linee ovali ed elegantemente curve dei tratti del viso indicano i contorni del cranio (i crani ancestrali sono un elemento culturale ben noto in Melanesia). Più a nord-est, soprattutto nella regione di Yatmul sul Sepik, le strutture ovali sono talvolta molto distinte. Una figura ibrida di uomo-uccello e un uccello sono riconoscibili nel collo, suggerendo un antenato mitico e portatore di cultura (divinità dema). Lo stile di questa figura, in particolare il "becco", è tipico della regione del Sepik e mostra caratteristiche interculturali. Gli occhi prominenti della figura principale sporgono a matita dal volto concavo. Dalle spalle emergono piccole figure, che simbolicamente rappresentano la prole. Questo elemento è noto anche in Polinesia. Le sculture della Melanesia e della Polinesia sono visualizzazioni degli antenati e stabiliscono un collegamento con i membri defunti della famiglia per ricevere aiuto, protezione e sicurezza. Le figure di antenati permettono ai Papuani di mantenere un contatto costante con i loro antenati. Per questo motivo si trovano in giro per le case, dove sono integrate nella vita quotidiana (figure in piedi accanto al camino, come ganci per appendere le borse a rete, ecc.) Il disegno individuale di una figura è caratterizzato, da un lato, dalla tradizione visiva della cultura tribale e, dall'altro, dai ricordi personali, dalle caratteristiche salienti della persona/antenato raffigurato e dalla speranza di poter influenzare la realtà della vita secondo desideri, aspettative e visioni positive. Gli Asmat ("popolo dell'albero") sono un gruppo etnico di circa 65.000 persone che abitano un'area grande come il Belgio nel sud dell'isola di Nuova Guinea, nella provincia di Papua Selatan. Esistono cinque lingue Asmat correlate, a loro volta suddivise in dialetti e sottodialetti. La regione Mimika confina a ovest e la regione Sawi a est. A nord, il piede meridionale dei monti Maoke costituisce un confine naturale. Il principale mezzo di trasporto attraverso i numerosi fiumi è la canoa; i contatti con l'esterno avvengono tramite voli charter e il traffico irregolare di barche attraverso il Mare di Arafura. Da una vecchia collezione privata tedesca, acquistata negli anni '80 - Minima. Minime tracce di età, qualche piccola scheggiatura in alcuni punti.

Le offerte sono terminate per questo lotto. Visualizza i risultati