Null RAFFINATO ROTOLO BUDDISTA RAFFIGURANTE LA DIVINITÀ INARI, XVIII SECOLO

Gia…
Descrizione

RAFFINATO ROTOLO BUDDISTA RAFFIGURANTE LA DIVINITÀ INARI, XVIII SECOLO Giappone, XVIII secolo, periodo Edo (1615-1868) Inchiostro, acquerello, oro e gouache su seta. Montato come rotolo pendente su una cornice in broccato di seta fine con jikusaki (estremità del rullo) in metallo dorato inciso con fiori di loto. Raffigurazione di una bellissima divinità, vestita con abiti voluminosi e ornata di gioielli, a cavallo di una volpe (kitsune), con la mano destra stretta attorno all'elsa di una spada e la sinistra che regge un cintamani (gioiello per l'esaudimento dei desideri). La volpe, con un altro gioiello in bocca, si muove velocemente e scivola sulle nuvole sottostanti. DIMENSIONE immagine 81,5 x 35 cm, DIMENSIONE incl. montaggio 164 x 51,4 cm Condizioni: Condizioni molto buone con usura. Alcuni leggeri foxing e piccole macchie, alcune con piccoli ritocchi associati. Il montaggio è in ottime condizioni con lievi usure. Come divinità che rappresenta la saggezza del Sutra del Loto, Inari è invocato in molti templi Nichiren Shu. Particolarmente famosi sono i santuari di Fushimi, Yutoku e Toyokawa Inari, noti come i "tre grandi Inari del Giappone", nonché il tempio Nichiren Shu chiamato "Saijo Inari-san Myokyoji" nella prefettura di Okayama. Inari-san è presente nelle case di molte persone, insieme a Daikokuten, il dio della felicità, della ricchezza e della longevità, e alle divinità dell'acqua "Hachi Dai-ryu-o" (gli Otto Grandi Re Drago). Confronto tra musei: Confrontate un dipinto su rotolo correlato di Dakini, datato al XIV secolo, conservato al Metropolitan Museum of Art (The MET) di New York, con il numero d'ordine 2000.274.

299 

RAFFINATO ROTOLO BUDDISTA RAFFIGURANTE LA DIVINITÀ INARI, XVIII SECOLO Giappone, XVIII secolo, periodo Edo (1615-1868) Inchiostro, acquerello, oro e gouache su seta. Montato come rotolo pendente su una cornice in broccato di seta fine con jikusaki (estremità del rullo) in metallo dorato inciso con fiori di loto. Raffigurazione di una bellissima divinità, vestita con abiti voluminosi e ornata di gioielli, a cavallo di una volpe (kitsune), con la mano destra stretta attorno all'elsa di una spada e la sinistra che regge un cintamani (gioiello per l'esaudimento dei desideri). La volpe, con un altro gioiello in bocca, si muove velocemente e scivola sulle nuvole sottostanti. DIMENSIONE immagine 81,5 x 35 cm, DIMENSIONE incl. montaggio 164 x 51,4 cm Condizioni: Condizioni molto buone con usura. Alcuni leggeri foxing e piccole macchie, alcune con piccoli ritocchi associati. Il montaggio è in ottime condizioni con lievi usure. Come divinità che rappresenta la saggezza del Sutra del Loto, Inari è invocato in molti templi Nichiren Shu. Particolarmente famosi sono i santuari di Fushimi, Yutoku e Toyokawa Inari, noti come i "tre grandi Inari del Giappone", nonché il tempio Nichiren Shu chiamato "Saijo Inari-san Myokyoji" nella prefettura di Okayama. Inari-san è presente nelle case di molte persone, insieme a Daikokuten, il dio della felicità, della ricchezza e della longevità, e alle divinità dell'acqua "Hachi Dai-ryu-o" (gli Otto Grandi Re Drago). Confronto tra musei: Confrontate un dipinto su rotolo correlato di Dakini, datato al XIV secolo, conservato al Metropolitan Museum of Art (The MET) di New York, con il numero d'ordine 2000.274.

Le offerte sono terminate per questo lotto. Visualizza i risultati

Forse ti piacerebbe anche